Citynews

Trasporto pubblico locale e gestione dei rifiuti: cosa ne pensano gli italiani

SWG e Citynews hanno realizzato due sondaggi sui trasporti pubblici e sul sistema di gestione dei rifiuti in Italia: il voto medio dato dai cittadini sulla qualità di entrambi i servizi raggiunge la sufficienza solo al Nord Est.
 

Citynews, il network di informazione partecipativa presente con le sue testate locali in 37 provincie italiane con un’audience complessiva di 11,5 mln di utenti unici per un totale di 52 mln di pagine viste al mese, ha avviato una collaborazione con SWG, istituto di ricerca fondato a Trieste nel 1981 da Roberto Weber, che vanta una consolidata esperienza nazionale nell’ambito delle ricerche di mercato, di opinione ed istituzionali.

Per Citynews, particolarmente orientata allo sviluppo della partecipazione dei lettori e al citizen journalism, la collaborazione consente di affiancare le consultazioni “libere” presenti sulle proprie testate, con dati rilevati con metodi scientifici su campioni rappresentativi della popolazione nazionale, arricchendo l’offerta informativa rivolta ai propri lettori ed approfondendone la conoscenza, attraverso il confronto tra le risposte dei lettori ed il benchmark nazionale (o macro-territoriale), messo a disposizione dal partner.
Per SWG, istituto che per primo ha introdotto la tecnica di indagine CAWI nel panorama nazionale, rappresenta un’importante occasione per rafforzare la propria community on line, consolidandone la capillarità.

Il primo sondaggio lanciato su tutte le testate del network Citynews ha avuto come tema quello del trasporto pubblico locale, croce e delizia per viaggiatori e pendolari.
SWG ha chiesto, tra il primo e il cinque luglio 2013, ad un campione rappresentativo di cittadini (1400 in tutto il Paese) un giudizio sui trasporti della propria città e i risultati, integrati con quelli ottenuti  dai lettori delle 37 testate Citynews, delineano un quadro non certo confortante.

Sono due le domande poste da SWG ai cittadini che quotidianamente salgono sui mezzi pubblici: la prima su un giudizio generale sul servizio di trasporto pubblico nella città in cui vive il rispondente, la seconda invece sulla qualità del servizio stesso, se peggiorata o migliorata nel corso degli anni.

Prendendo come macro-zona di residenza il nord ovest, il nord est, il centro, il sud e le isole, osserviamo che: al nord ovest il 18% degli intervistati rileva "un'alta qualità percepita"; al nord est il 24%; al centro e al sud il 10%, sulle isole il 21%. La qualità del servizio, invece, è migliorata secondo il 13% degli intervistati al nord ovest, il 10% al nord est, il 9% al centro e al sud, l'11% sulle isole. Ecco nel dettaglio i risultati del sondaggio:
trasporti_swg_citynews-2

NOTA INFORMATIVA: Dati archivio SWG. Data di esecuzione: 1-5 luglio 2013
Metodo di rilevazione: sondaggio CAWI su un campione rappresentativo nazionale di 1400 soggetti maggiorenni


Con il secondo sondaggio, SWG, in collaborazione con le testate cittadine del network Citynews, ha chiesto a un campione di cittadini, mille in tutto il Paese, un giudizio sulla qualità del sistema di gestione dei rifiuti. Anche in questo caso, i risultati del sondaggio di Swg-Citynews, effettuato tra l'8 e il 19 luglio 2013, delineano un quadro non certo confortante, soprattutto al centro-sud.

Sono due le domande poste da SWG ai cittadini: la prima su un giudizio generale sul sistema di gestione dei rifiuti nella città in cui vive il rispondente (dando un voto da 1=pessimo a 10=eccellente), la seconda invece sulla qualità del servizio stesso, se peggiorata o migliorata nel corso degli ultimi anni.

Al nord ovest il 40% degli intervistati rileva "un'alta qualità percepita"; al nord est il 42%; al centro soltanto il 19%, al sud il 26% e sulle isole il 24%. La qualità del sistema di gestione, invece, è migliorata secondo il 28% degli intervistati al nord ovest, il 43% al nord est, il 25% al centro, il 36% al sud, il 34% sulle isole. Ecco nel dettaglio i risultati del sondaggio:

rifiuti_swg_citynews-3

NOTA INFORMATIVA: Dati archivio SWG. Data di esecuzione: 8-19 luglio 2013
Metodo di rilevazione: sondaggio CAWI su un campione rappresentativo nazionale di 1000 soggetti maggiorenni


L’accordo di collaborazione tra Citynews e SWG, ancora in fase sperimentale, prevede nelle prossime settimane il lancio di altri due sondaggi tutti inerenti la qualità percepita dei servizi pubblici locali, rilevando il giudizio dei cittadini rispetto a:

Qualità dell’acqua (fiducia nell’acqua del proprio rubinetto)
Manutenzione del verde pubblico

L’ambito di indagine identificato, in caso di consolidamento della partnership, si presta ad un’eventuale estensione su altre aree di servizio (es. pulizia della città, manutenzione delle strade, offerta culturale, servizi per gli anziani, servizi per l’infanzia, ecc.) e inoltre consente di elaborare, in seguito alla realizzazione delle varie indagini, un indice complessivo di qualità percepita dei servizi pubblici locali, che sintetizzerà le valutazioni sui diversi servizi presi in esame.

 

*****************

Citynews è la start-up fondata nel 2010 da Luca Lani e Fernando Diana e ha tra i suoi soci alcuni fra i principali investitori italiani nel digitale. L’azienda ha sviluppato una piattaforma di informazione locale su Internet ed è presente in 37 tra le principali città italiane. Il network di Citynews registra 21,5 milioni di visite e 51,6 milioni di pagine viste al mese, conta oltre 320 mila iscritti, produce più di 800 news al giorno ed è ormai stabilmente nella Top 5 degli editori online a livello nazionale (dati Audiweb). Citynews rappresenta, inoltre, il più interessante esempio di citizen journalism in Italia; basti pensare che oltre il 15% delle notizie pubblicate ogni giorno nasce dalle segnalazioni degli utenti o viene arricchito grazie ai loro contributi.
 

*****************

Fondata a Trieste nel 1981 da Roberto Weber, SWG progetta e realizza con cura artigianale da oltre 30 anni ricerche di mercato, di opinione, istituzionali, studi di settore e osservatori, analizzando i trend e le dinamiche del mercato, della politica e della società. Lo sguardo al futuro e le potenzialità delle nuove tecnologie da applicare alla ricerca sono state fin dall’inizio i tratti distintivi della società. SWG opera in settori diversificati: dall'agroalimentare ai servizi, dai distretti economici alle filiere, dal mondo dei media a quello della finanza, dalle associazioni alle istituzioni. I principali clienti sono: imprese, media, multiutilities, comuni, province, regioni, ministeri, associazioni di categoria, fondazioni, enti no profit, partiti e università.
Nel maggio 2011 gli azionisti storici di SWG decidono di rafforzare patrimonialmente la società e deliberano un aumento di capitale riservato a Mowgli S.p.A. che così acquisisce la maggioranza delle quote e contestualmente esprime in consiglio alcune figure manageriali con l’obiettivo di professionalizzare la gestione e di consolidare e sviluppare la presenza di SWG sul mercato.